Clitennestra, o del crimine

clitennestra
Produzione Compagnia DRACMA.
con Paolo Cutuli.

Locri (RC) – Teatro Comunale (Palazzo della Cultura)
G
iovedì 22 dicembre ore 20.30
Ingresso: 7 € – informazioni – prenota subito il tuo biglietto »

Clitennestra uccide suo marito Agamennone al ritorno dalla guerra di Troia. Cos’ha fatto durante i dieci anni d’assenza del suo grande amore? Perché l’ha ucciso con l’aiuto del suo amante? Quale prezzo ha dovuto pagare per il suo sconfinato amore e per il suo efferato delitto? Le parole mai scontate della Yourcenar descrivono con precisione chirurgica non solo i fatti, ma anche le motivazioni che portano la sventurata eroina dai capelli (ormai) grigi ad impugnare il coltello che ucciderà l’unico vero amore della sua vita. La regia asciutta e moderna di Paolo Cutuli, che si avvale solo di tre valigie con le rotelle che identificano i personaggi, è tutta al servizio del testo. Un testo preciso e spietato. Tuttavia, in alcuni punti, il testo lascia spazio alle pantomime di Clitennestra che sulle canzoni di Loredana Berté, Depeche Mode, Piccola Orchestra Avion Travel e 99 Posse, raccontano il suo corpo che aspetta e il suo corpo che uccide.Il pubblico di questo spettacolo diventa la corte che giudica Clitennestra; diventa il popolo di vedove in attesa del ritorno del marito soldato; diventa un campo solitario in cui si nasconde Egisto. Il pubblico respira le invasioni di Clitennestra e Clitennestra respira gli sguardi e ad essi si rivolge come ultima preghiera: per chiarirsi e per chiarire, per prendere una decisione finale.