La città e il desiderio ‘Epithymia’

_la_citta_e_il_desiderio_confine_incerto_Prima Nazionale –

Produzione Confine incerto / Con i miei occhi.
Con Emanuela Bianchi, Maria Grazia Bisurgi, Audrey Chesseboeuf, Monis Pandhu Hapsari, Lello Russo, Ganchimeg Tsedevdorj, Francesco Votano.
Direzione e organizzazione di Emanuela Bianchi.
Aiuto direzione e organizzazione di Lubì.

Reggio Calabria – Teatro Francesco Cilea
domenica 18 dicembre 2016 ore 19.00

“Arrivando ad ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere: l’estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti” (I. Calvino “Le città invisibili”). Un percorso intimo, nella luce crepuscolare e alla luce delle lanterne, alla scoperta delle proprie fondamenta, della propria città interiore, fatta di pietre e di mattoni. Ogni pietra un desiderio, ogni desiderio una storia, e tutte le storie insieme una città. E tu? Su cosa nasce la tua città? Ricordi il tuo desiderio? Perché ogni città come ogni viaggio si fonda su un desiderio…o sulla paura di realizzarlo?